STATUTO

 

 

La chiesa cristiana evangelica battista di Roma, via del Teatro Valle:

 

Art.1 nata dalla predicazione dell'Evangelo, è fondata sul solido fondamento di Gesù Cristo, si riunisce nel suo nome, lo adora quale Signore e Salvatore, lo riconosce come suo capo e riconosce se stessa come suo corpo, lo attende fino alla fine dei tempi quando verrà a giudicare i vivi e i morti. Questa è la sua speranza.

 

Art. 2 è composta da tutti quei credenti in Gesù Cristo che fanno volontaria adesione ad essa, che si riconoscono nella sua confessione di fede e che sono leali verso il patto fraterno.

 

Art. 3 pur essendo consapevole della sua completa autonomia, è in comunione con l'Unione Cristiana Evangelica Battista d'Italia (UCEBI) e ne riconosce l’ordinamento.

Essa è anche parte dell'Associazione delle Chiese Evangeliche Battiste del Lazio e dell’Abruzzo (ACEBLA).

Collabora con le altre chiese ed associazioni evangeliche.

 

Art.4 fa sua la Confessione di Fede approvata dalla XXXI Assemblea Generale dell'UCEBI.

 

Art. 5 ha come fini:

·      la predicazione di Gesù Cristo, Parola di Dio, e del suo Evangelo;

·      il servizio cristiano in questo tempo e luogo;

·      la testimonianza della fede nel duplice comandamento dell'amore;

·      l'edificazione dei suoi membri tramite il culto e le altre attività della chiesa;

·      l'evangelizzazione.

 

Art. 6 provvede autonomamente al proprio sostentamento, al proprio culto, al raggiungimento dei suoi fini e al sostentamento dei suoi ministri, tramite l’autofinanziamento. Essa è legata da un patto ad un piano di cooperazione tra le chiese in comunione con l'UCEBI.

 

Art. 7 è fiduciosa, per la promessa del Signore, di essere resa capace di governare se stessa. L'organizzazione che essa si è data è democratica e antigerarchica.

I suoi organi sono:

·      L'Assemblea di chiesa

·      Il Consiglio di chiesa

·      Il Collegio degli anziani

·      Il Collegio dei revisori

 

Art. 8 in base al principio del sacerdozio universale di tutti i credenti, riconosce i doni ed i ministeri che il Signore le ha dato e che essa affida:

·      al pastore

·      agli anziani

·      ai diaconi

 

Art. 9 stabilisce che vi siano due categorie di membri di chiesa:

1. i membri comunicanti

2. i membri non comunicanti

e partendo dal reciproco riconoscimento tra battisti metodisti e valdesi accoglie i membri provenienti da altre chiese metodiste e valdesi consentendo loro di conservare la denominazione di origine.

 

Art. 10 stabilisce che per essere iscritti come suoi membri occorre:

·      Riconoscere Gesù Cristo come Signore e Salvatore, e dare segni evidenti di conversione

·      Essere battezzati per immersione per sola costrizione della Parola di Dio ovvero provenire da altra chiesa battista, metodista o valdese

·      Fare domanda al Consiglio di chiesa

 

   IN RILIEVO

PASTORE

SIMONE CACCAMO

UFFICIO SEGRETERIA

DANIELA UNCINI

 

 CONCERTI E ACCOGLIENZA

 

GETA TEPES BILLA

 georgeta.tepes@yahoo.it

Cellulare: 320. 013 9110

dalle 17.00 alle 20.00